Sei in: Home > Figure Professionali Ambientali > Aree protette e turismo sostenibile > Guida ambientale turistica

Guida ambientale turistica (1 liv.) (aree protette)

Profilo sintetico

E' l'operatore che accoglie il turista a partire dalle porte di accesso del parco; è dotato di una cultura orizzontale ed interdisciplinare, che informa dei vincoli ma anche delle opportunità che l'area protetta offre al turista. E' colui che sensibilizza e educa il turista, e che riporta alle altre figure, di tipo pubblico e privato, le esigenze dei differenti target di turismo sostenibile. Rappresenta anche un sensore presente sul territorio dell'equilibrio ecologico del parco.

Processo lavorativo

  • Erogazione e promozione turistica

Ruoli lavorativi (riferibili alla figura professionale)

  • Accompagnatore, pubblico e/o privato, di differenti target di turismo sostenibile
  • Coadiuvante in imprese multifunzionali che operano lungo la filiera del turismo sostenibile nelle aree protette
  • Tecnico di aree protette gestite da associazioni ambientaliste

Contesti organizzativi / occupazionali

  • Enti locali
  • Enti parco
  • Enti pubblici
  • Cooperative polifunzionali
  • Consorsi di sviluppo sostenibile
  • Agriturismo

Compiti lavorativi

  • Accogliere il turista nelle diverse "porte d'accesso" al parco: stazioni treni, autobus, parcheggi, ecc.
  • Informare sulle diverse offerte turistiche intervenendo ad un primo smistamento sostenibile del turismo: turismo a cavallo, a piedi, ecc.
  • Accompagnare il turista nelle giornate di soggiorno nei vari punti del parco: monti, acque, monumenti storici, bellezze architettoniche, varie iniziative turistiche, ecc.
  • Spiegare e raccontare la storia, i miti, la cultura, le bellezze artistiche ed ambientali, naturali ed umane, le tradizioni, ecc. della zona protetta

  • Mantenere stretti contatti con il promoter e l'esperto in gestione di turismo ambientale
  • Mantenere contatti con i diversi punti di informazione turistica (centri visita, uffici del parco, pro loco, ecc.)
  • Rimandare all'esperto in gestione di turismo ambientale eventuali elementi positivi e/o negativi che dovessero emergere nello svolgimento della sua attività

  • Interpretare, accogliere le esigenze del turista
  • Orientare il turista verso un utilizzo sostenibile dell'area protetta

Competenze professionali

  • Possedere le conoscenze di base della biologia, della bioedilizia architettonica (risparmio energetico/energia rinnovabile), delle scienze naturali e geologiche
  • Possedere conoscenze naturali, artistiche, ambientali, storiche, architettoniche, di usi e costumi
  • Conoscere i concetti e le categorie descrittive sui parchi e le aree protette in generale
  • Conoscere la storia del luogo, le sue bellezze e tradizioni (anche culinarie ed enologiche)
  • Possedere conoscenze specifiche delle normative in materia (legge quadro sulle aree protette, legge Galli, decreto Ronchi, viabilità, ecc.)one
  • Conoscere le modalità di accesso ai finanziamenti comunitari, nazionali e regionali

  • Essere in grado di capire il punto limite nella relazione interpersonale con il turista: incuriosirlo, rispondere alle sue esigenze senza entrare nella sfera privata
  • Saper rispettare il turista ed interpretarne le esigenze
  • Saper contestualizzare le conoscenze scientifiche e professionali in funzione della specificità del territorio in cui opera
  • Possedere capacità comunicative e relazionali
  • Possedere capacità di adattamento e di ascolto verso i differenti target di turismo sostenibile

  • Essere corretto e discreto
  • Essere disponibile e affabile
  • Possedere sensibilità ambientale
  • Essere sereno e affidabile

Aspetti istituzionali

  • Formazione scolastica
  • Corsi professionali
  • Diploma di Scuola Media Superiore
  • Corsi di formazione professionale in scienze ambientali, naturali e geologiche; in storia, tradizioni e cultura di territori; ecc.
  • Esperienza
  • Percorsi professionali
  • Tirocinio/addestramento nelle imprese e cooperative del settore, enti parco, ecc.
  • Esperienza di operatore turistico, preferibilmente in aree e zone protette
  • Sviluppo professionale
  • Iter di carriera
  • Esperto tecnico in gestione di turismo ambientale
  • Associazioni professionali di riferimento
  • Albo delle guide