Sei in: Home > Figure Professionali Ambientali > Aree protette e turismo sostenibile > Tecnico in gestione di turismo ambientale

Tecnico in gestione di turismo ambientale (2º liv.)

Profilo sintetico

Sviluppa l'organizzazione turistica delle aree protette con progetti innovativi per tutto l'indotto, raccogliendo gli input provenienti dalle guide e da tutti gli altri operatori pubblici e privati. Per la parte pubblica contribuisce alla formazione di un'offerta turistica qualificata, mentre nel settore privato svolge attività di pubblicizzazione, di progettazione e di esecuzione di progetti innovativi.

Processo lavorativo

  • Erogazione e promozione turistica

Ruoli lavorativi (riferibili alla figura professionale)

  • Tecnico degli assessorati ai parchi (comune, provincia, regione, ente parco)
  • Tecnico di agenzie turistiche nazionali e locali
  • Tecnico di aree protette gestite da associazioni ambientaliste

Contesti organizzativi / occupazionali

  • Cooperative polifunzionali
  • Consorzi di sviluppo sostenibile
  • Agriturismo
  • Enti locali
  • Regioni
  • Enti parco
  • Pro loco
  • Associazioni ambientaliste

Compiti lavorativi

  • Progettare e gestire le attività di carattere turistico della zona protetta: progetti turistici innovativi e sostenibili
  • Incuriosire il turista, sia a livello pubblico (enti parco, enti locali e territoriali) sia privato
  • Orientare il turista nella zona e tra le possibili forme/modalità di turismo
  • Svolgere attività di snodo tra le politiche dell'ente locale, gli enti pubblici e le associazioni degli imprenditori, le associazioni ambientaliste, le guide naturalistiche, ecc.
  • Veicolare i messaggi di cui i parchi/aree protette sono portatori: evocare gli aspetti simbolici della natura, disincentivare superstizioni e pregiudizi
  • Svolgere attività di mediatore culturale, mettendo a contatto gli operatori locali e i turisti

  • Coordinare e controllare l'attuazione di progetti innovativi e sostenibili nel campo del turismo ambientale in aree protette
  • Eseguire il monitoraggio dei progetti presenti nell'area protetta
  • Relazionarsi con il promotore di sviluppo turistico sostenibile, al fine di consentire il successo di progetti integrati in aree particolari e effettuare proposte innovative
  • Raccordarsi con le altre figure interessate dai progetti, per garantire l'integrazione tra il tessuto socioeconomico e la conservazione delle risorse naturali del luogo

  • Conoscere i cambiamenti e le innovazioni, sul fronte della domanda e dell'offerta turistica
  • Operare azioni di senzibilizzazione e di formazione delle nuove conoscenze che si presentano nell'indotto del turismo ambientale
  • Proporre progetti di innovazione tecnologica con riferimento alla bioarchitettura, al risparmio energetico, all'utilizzo di fonti rinnovabili, all'educazione ambientale

Competenze professionali

  • Possedere nozioni fondamentali di biologia, bioedilizia architettonica (risparmio energetico/energia rinnovabile), scienze naturali e geologiche
  • Possedere conoscenze naturali, artistiche, ambientali, storiche, architettoniche, di usi e costumi
  • Conoscere i concetti fondamentali e le categorie descrittive sui parchi e le aree protette in generale
  • Conoscere le interrelazioni esistenti tra il settore del turismo ambientale ed altri settori nell'ambito della pianificazione territoriale
  • Conoscere le tecniche e i significati della comunicazione interpersonale, della negoziazione e della mediazione
  • Conoscere le banche dati e i sistemi informatici
  • Conoscere la storia del luogo: bellezze e tradizioni (anche culinarie ed enologiche)
  • Conoscere i riferimenti di legge (legge quadro sulle aree protette, legge Galli, decreto Ronchi, viabilità, ecc.)
  • Conoscere le tecniche di ricerca e le modalità di accesso ai finanziamenti, pubblici e privati
  • Conoscere le tecniche di progettazione

  • Essere in grado di declinare le conoscenze scientifiche di base relativamente alle caratteristiche e alle esigenze del luogo
  • Saper comunicare ed essere capaci di relazionarsi, anche a livello nazionale e internazionale e possedere capacità di negoziazione e di mediazione
  • Saper lavorare con le imprese presenti sul territorio
  • Saper organizzare autonomamente il proprio lavoro
  • Essere in grado di riportare al promotore di sviluppo turistico sostenibile proposte integrate di intervento su area vasta

  • Essere indipendente e possedere una spiccata vitalità ed intraprendenza
  • Essere motivato in campo ambientale e possedere elevata sensibilità ambientale
  • Essere aperto nei confronti dei risultati dell'innovazione di prodotto e di processo

Aspetti istituzionali

  • Formazione scolastica
  • Corsi professionali
  • Laurea di primo livello (3 anni), preferibilmente in Economia, Architettura, Scienze Ambientali
  • Corso professionalizzante in materie di turismo ambientale
  • Esperienza
  • Percorsi professionali
  • Esperienza in promozione turistica ed in gestione di turismo ambientale
  • Tirocinio e stage
  • Sviluppo professionale
  • Iter di carriera
  • Consulente senior di cooperative o di imprese turistiche
  • Associazioni professionali di riferimento