Sei in: Home > Figure Professionali Ambientali > Aspetti metodologici

Figure Professionali Ambientali

Aspetti metodologici

L’analisi e la descrizione delle figure professionali ha richiesto di delimitare, precisare e connotare gli ambiti lavorativi e professionali da prendere in considerazione.

A tal fine si è fatto riferimento al concetto di area professionale

Per area professionale si è inteso:
"un insieme-gruppo-famiglia di figure professionali operanti a diversi livelli di professionalità e/o ambiti di specializzazione che hanno in comune processi lavorativi e/o competenze professionali di base"

Gli elementi identificativi e connotativi riguardano:

  • ambito occupazionale: settori-comparti produttivi di riferimento;
  • contesti organizzativi: imprese-enti in cui si esercita l’attività professionale;
  • processi lavorativi: tipici e caratteristici dell’area.

Il processo è l’oggetto ove si esercita l’attività lavorativa; esso può coincidere con l’ambito di responsabilità e/o costituire l’ambito entro cui sono inseriti i ruoli reali, concretamente agiti.L’identificazione e caratterizzazione dei processi (e degli eventuali sotto-processi) è stata effettuata attraverso un’apposita analisi degli ambiti lavorativi presi in considerazione.

I processi individuati hanno costituito la base principale per identificare e descrivere insiemi di figure caratterizzate da un’omogeneità professionale (area professionale).

Successivamente alla individuazione dell’area professionale e dei processi ad essa collegati, si è proceduto  alla descrizione delle figure professionali più significative e rappresentative dell’ambito di riferimento considerato.Le figure sono state descritte in base ai seguenti elementi descrittivi:

  • profilo sintetico: esprime sinteticamente le finalità della figura professionale e le principali attività che la contraddistinguono.
  • processo lavorativo: è l’oggetto ove si esercita l’attività lavorativa e professionale.
  • ruoli lavorativi: sono i ruoli agiti, così come generalmente denominati nelle realtà lavorative e riferibili alla figura professionale.
  • contesti occupazionali/organizzativi: sono le situazioni occupazionali e organizzative in cui si estrinseca l’attività lavorativa e professionale
  • compiti lavorativi: sono le attività prevalenti e rilevanti per la figura professionale e riflettono i relativi risultati e responsabilità attesi. I compiti si suddividono in:
    • compiti di "trasformazione": finalizzati alla realizzazione operativa dei processi di riferimento;
    • compiti di "coordinamento e controllo": finalizzati a controllare-regolare il processo e ad assicurare integrazione tra attività-processi diversi;
    • compiti di "mantenimento-innovazione": finalizzati a ripristinare, adeguare e sviluppare prodotti, servizi, metodologie e risorse.
  • competenze professionali: sono l’insieme integrato di conoscenze, capacità e atteggiamenti ritenuti necessari per esercitare adeguatamente e responsabilmente ruoli lavorativi relativi alla figura professionale.
  • Si è fatto riferimento ai seguenti tipi di competenze:
    • " conoscenze" relative alle discipline scientifiche, alle tecniche ed ai saperi organizzativi di riferimento dell’attività professionale articolate in:
      • conoscenze "teoriche" alle aree e contenuti disciplinari così come sono normalmente codificati
      • conoscenze "tecniche" relative alle metodologie, tecniche e modalità di esercizio dell’attività professionale.
      • conoscenze "organizzative" relative al contesto organizzativo entro cui si realizza l’attività professionale.
    • "capacità": relative ai processi cognitivi e relazionali che consentono di produrre un comportamento professionale ed una prestazione lavorativa. Esse sono articolate in:
      • capacità "cognitive" relative ai processi elaborativi, decisionali e attuativi.
      • capacità "relazionali" relative alla gestione delle relazioni professionali nell’ambito del sistema di rapporti entro cui si esplica l’attività. Possono riguardare aspetti relativi a: comunicare, lavorare in gruppo, negoziare, cooperare, motivare, ecc.;
    • " atteggiamenti": relativi ai comportamenti professionali
  • aspetti istituzionali: sono le caratteristiche relative alle condizioni e/o modalità previste di inserimento, sviluppo, riconoscimento professionale.
    Per alcune figure professionali si è proceduto anche alla relativa progettazione formativa definita in termini di:
    • ambito professionale:
      area, figure e livello professionale da prendere a riferimento
    • allievi partecipanti:
      requisiti generali-specifici da richiedere
    • obiettivi formativi:
      competenze professionali da sviluppare in termini di conoscenze, capacità, atteggiamenti
    • architettura generale:
      orientamenti e articolazione in unità formative da prevedere.