Sei in: Home > Figure Professionali Ambientali > Gestione integrata dei RSU

Gestione integrata dei rifiuti solidi urbani

La prospettiva assunta

Gli aspetti principali della normativa del Decreto Legislativo 22/97 che - introducendo il concetto di responsabilità condivisa tra gli attori, coinvolti nella produzione, distribuzione, utilizzo e consumo dei beni da cui si originano i rifiuti, inducono l’esigenza di modificare, evolvere e sviluppare i comportamenti e gli atteggiamenti nei confronti dei rifiuti - hanno portato a considerare, in sede di ricerca, uno specifico ambito di interesse:

"la gestione integrata del ciclo dei rifiuti urbani:verso la responsabilità condivisa".

Si tratta di un ambito di intervento professionale che risulta propositivo per una gestione dei rifiuti integrata e razionale e che, contemporaneamente, concorre allo sviluppo di informazione ed educazione nei comportamenti verso i rifiuti.

Il carattere innovativo del Decreto è costituito dal superamento del tradizionale concetto di smaltimento dei rifiuti a favore di una visione più complessiva del problema: la gestione integrata, basata sulla pianificazione e sul coordinamento degli interventi. In particolare, il settore relativo alla gestione dei rifiuti solidi urbani investe, contemporaneamente, i principi di responsabilità e di cooperazione dei soggetti variamente coinvolti e rappresenta, quindi, un ambito particolarmente significativo ai fini della realizzazione di società sostenibili.

La scelta di individuare figure professionali in grado di intervenire, attivamente, nel ciclo integrato dei rifiuti urbani, rappresenta un’azione di grande interesse in chiave ambientale ed economica.

Le figure professionali

Le figure professionali individuate ed, analiticamente, descritte in termini di profilo professionale, contesti occupazionali/organizzativi, compiti lavorativi e competenze professionali, fanno riferimento ai processi di: pianificazione e controllo; gestione; commercializzazione e informazione.

  • Il processo di pianificazione e controllo mira ad evitare il perpetuarsi delle vecchie logiche di intervento, delle gestioni a carattere emergenziale dei rifiuti, a favore della programmazione unitaria della gestione dei rifiuti a tutti i livelli del ciclo, compreso lo sviluppo di responsabilità sociale nella produzione e nel trattamento dei rifiuti, attraverso attività di sensibilizzazione e informazione ai cittadini.
    Ad esso fa riferimento la figura professionale di:
    • Manager esperto nella pianificazione del ciclo integrato dei RU
  • Il processo di gestione è volto a sviluppare professionalità che siano, concretamente, in grado di gestire gli impianti secondo principi di massima sicurezza ambientale e di garantire la reale prevenzione nel campo dei rifiuti, lo sviluppo di tecnologie pulite che consentano il massimo risparmio energetico e risultino orientate al recupero e riciclaggio dei materiali e dell’energia.
    Ad esso fanno riferimento le figure professionali di:
    • Esperto nella gestione di impianti di trattamento dei RU
    • Esperto nella direzione e controllo delle discariche dei RU
  • La rilevanza del processo di commercializzazione è indotta dalla necessità di facilitare la commercializzazione dei prodotti ottenuti dal trattamento dei rifiuti per risolvere situazioni negative che fino ad oggi si sono fortemente ripercosse nell’intero ciclo di gestione dei rifiuti, rendendolo precario e carente.
    Ad esso fa riferimento la figura professionale di:
    • Esperto in commercializzazione dei materiali derivanti dal recupero e dal trattamento dei RU
  • Il processo di informazione si rivela significativo in quanto concorre a colmare il deficit di informazione e di comunicazione che è trasversale all’ambito preso a riferimento.
    Ad esso fa riferimento la figura professionale di:
    • Tecnico dell’informazione sui RU

Per chi è interessato a saperne di più

I risultati di questo percorso di ricerca sono confluiti nella pubblicazione, Unione Europea FSE, Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, Isfol, Formazione e occupazione in campo ambientale. Parte prima, cap.3. Franco Angeli, 2003.

Approfondimenti